RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Venerdì, 18 Ottobre 2019
- - - - - -
A+ R A-

La Nitro Fusion 21, un modello speciale

  • 07 Set 2004
Che le macchine inglesi fossero particolari lo si sa oramai da tempo, a chi piacciono, a chi non piacciono, facilmente possono essere sulla bocca di tutti al momento della loro uscita! Io sono un amante di queste macchine, sia per la loro estetica sempre un poco particolare, sia per la loro meccanica sempre alla ricerca di soluzioni alternative, talvolta ardimentose
La Nitro Fusion 21: forse non solo particolare
dimensioni: particolarmente quadrate, dalla silouette di una 1/8 piuttosto che di un' affusolata e leggera 1/10,
il motore da 3.5, fuori classe, nel senso che non può correre con le altre: Glossary Link cilindrata non regolamentare,
trasmissione: mono cinghia con cambio a 3 marce: per tutti gli arzigogolamentosi giri che fanno le 3 cinghie classiche per la Fusion ne abbiamo una soltanto: altro che giri: speriamo di non doverla mai cambiare (SIGH!) e questo cambio a 3 marce?Particolare, anche lui fuori legge  e speriamo che vada: erano le Picco le ultime ad averlo usato? Non so, non ricordo se quello andasse 
Queste sono le prime caratteristiche che saltano agli occhi quando si ha a che fare con questo piccolo gioiellino: a me sono bastate per comprarmelo: è arrivato dall'UK in una bella scatola, montata, bene, senza radio, l'ho richiesta io così, contrariamente avrebbero anche potuto mandarmela con la radio.
l'ho montata: una diavolo di macchina inglese: una quantità  di viti a non finire: appena dai un' occhiata sotto al Glossary Link telaio capisci subito tutto, la scatola porta ricevente e batterie è tipo quella di una Kyoshina 1/10: il coperchio nella Kyosho si blocca con 2 clips, nella Fusion con 5 bulloncini Vi rimarco queste piccole caratteristiche perché ritengo siano piccole cose fatte bene, a me piacciono, sono le caratteristiche delle meccaniche Inglesi!
I servi acceleratore e sterzo sono disposti al contrario: lo sterzo è dietro e il freno acceleratore è davanti: il tirantino dell'acceleratore è in alluminio da 3 mm di diametro e via discorrendo: per cambiare i rapporti del motore chiaramente lo si deve togliere, per farlo si deve smontare la piastrina superiore di rinforzo del telaio e mentre le smonti e rimonti, per toglierle prima si devono liberare tutt' e due, poi si tolgono, sono proprio incastrati!
l'avviamento è un classico: trapano nella culatta del motore e via, che è forse l'unico neo: il motore direi non possa essere cambiato se non con modifiche: primo perché il telaio non ha la fresatura per messa in moto, secondo perché per montare tutto l'organo pignone frizione direi ci voglia il suo albero specifico, terzo perché il volano è comunque piccolo ed in posizione rialzata quindi ad un primo esame intoccabile dalla ruota di un' eventuale avviatore, comunque non demordo, per ora me ne sto, poi proverò a fare la modifica
Comunque il motore di serie, un Thunder Tigher 21 Pro mi sembra che basti, almeno per il momento

Ho fatto la prima provina, l'ho messa in moto così com' era per vedere se partiva ed è partita, viene fornita precarburata bella grassa in modo da non fare danni, l'ho rodata e via al pistino a provarla: miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii che macchina: una macchina davvero speciale: divertimento allo stato puro! Il motore basta e avanza, la macchina è facile da guidare, finchè vai piano, se tiri guarda: vola, nel misto lento è come guidare una 1/8: pizzichi il cordolo: sale e scende come la Evo, quando apri: spara da paura: diventa una 1/10 leggera ed ingovernabile!
Veramente divertente!
La cinghia totalmente incarcerata permette di girare anche sullo sporco, senza magari esagerare, il motore permette di fare ciò che si vuole
Due servetti eco bastano e avanzano e vai col liscio!
Ora è in carica, stamane ho cambiato i rapporti e mò la vado a riprovare con i rapporti corti, vediamo come va, poi appena ho un attimo vorrei provarla in una pista che mi permetta di tirarla davvero, la Shumacher la da per 130 Km l'ora!
Forse non sarà  la macchina più corsaiola del mondo, credo che per lei vi sia solo un monomarca in Inghilterra ma ragazzi vale veramente la pena!
E poi mi sfrugugliava l'idea che potrebbe essere la scusa per cedere a mia moglie che da tempo vuole fare un viaggio!
Vado va, fra un' oretta torno e vi scrivo come va con i rapporti corti, che con gl'intermedi non era gestibile qui da noi
Secondo giro: i rapporti corti:
corti na mazza! Sono si corti, ma per la terza ci vuole spazio, non tantissimo ma almeno un poco si! Con questi rapporti la macchina è al top, almeno in una pista piccola come questa di Cairo Montenotte, guidarla non è difficile se non si esagera, ma se si schiaccia le prestazioni sono da paura, io la guido ancora pian pianino ma sono sicuro che queste prime impressioni sono l'esatta conferma di aver trovato ciò che cercavo: una macchina strana e prestazionale!
Ancora una cosa importante: che nessuno pensi si tratti di un pista 1/10 da usare in modi particolari o piste dedicate: io sto girando in una pista pizzale con due curve impolverate: basti pensare che dallo stesso modello deriva il Menace, stesse caratteristiche ma invece che macchina da strada è uno stadium truck: a parere mio potrebbe essere paragonabile, anche se un poco alla lontana, al vecchio Cat, un buggy elettrico a cinghia

Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.