RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Giovedì, 25 Aprile 2019
- - - - - -
A+ R A-

Rally di Deruta

  • 26 Mar 2007
In una finale senior tiratissima la spunta Lorenzo Felici ( Mantua / Ops by Tarragoni / Pmt)
Negli Junior c' è Tommaso Vescovi ( Mantua / Nova / Pmt)
Matteo Montanari ( Crono / Nova / Pmt) negli Esordienti...
Siamo ancora a Deruta, per il secondo Rally sul piazzale dell' Asso di coppe  dopo quello del 24 settembre dell'anno passato.
Grazie all'aiuto della Polisportiva La Torre, la ProLoco, la Central Service, il bar Asso di Coppe , le Sambuco Ceramiche, le Peccetti Maioliche e i ragazzi del Brama Racing Team è nato questo appuntamento ricorrente del Rally di Deruta, che anche in questa occasione non ha deluso le aspettative.
Il fondo è quello da vero rally game: asfalto irregolare, alcune buche, dossetti e in alcuni punti sporco, nonostante l'ottima pulizia degli organizzatori prima dell'inizio della gara.
Il tracciato è veloce, seppur molto tecnico, con rettilinei non superiori ai 30 metri. Tornanti insidiosi a 180° e un paio di curve da fare in piena, se ce la fai stai in paradiso, in caso contrario appiccicato alle transenne che delimitavano il circuito.
Tantissimo, come al solito, il pubblico presente qua a Deruta. Nella prima fila dietro le transenne erano presenti sia bambini che nonni, tutti affascinati nel vedere i piccoli bolidi che sfrecciavano ad alte velocità .

Ma veniamo a noi.

Alla chiusura delle iscrizioni si contavano 34 partecipanti, divisi in 3 categorie: 7 piloti in Esordienti, 18 in Junior e 9 in Senior. Tra i big presenti da segnalare Trivellini, Attilio D' Angelo e Persico.
Tra le macchine dominio Crono ed X-Ray con 9 piloti a testa, seguono le Mantua con 6 piloti, poi 3 Mugen, 2 Blade e Technokit, Hot Bodies, Kyosho, Nanda e Thunder Tiger con un pilota ciascuna.
Per quanto riguarda i motori invece, tantissimi Novarossi, poi seguono Sirio, Ops, Picco, Axe, Rossi e altri.
Per le gomme tutti i piloti hanno scelto Pmt tranne alcuni senior come Persico, D' Angelo, Trivellini e Corti. Grp anche per Artemi.
Un appunto doveroso per le miscele, parecchi piloti usavano Overfuel, ed erano presenti i piloti ufficiali Rally Trivellini, Persico e Felici.

ESORDIENTI

Aprono la manifestazione gli esordienti, con Alessandro Lentini che al termine delle 3 manche di qualifica si aggiudica la pole con 13 giri. Seguono a pari giri Diego Commissari, Alessandro Zatti, Matteo Montanari e Stefano Bizzarri. In sesta posizione Romina Montecucco con 11 giri e settima posizione per Giulio Angeloni con 2 giri.

Nella finale di 15 minuti ne succedono di tutti i colori cappottamenti, voli, rotture, scocche che volano via e riattaccate con del nastro isolante, raccoglitori che non si fermavano un attimo ..gara definita una mattanza  dal direttore di gara Matteo Castagna. Fatto sta che chiude in prima posizione Matteo Montanari ( Crono / Nova / Pmt) con 40 giri, seconda piazza per Diego Commissari ( Nanda / Rossi / Pmt ) ad un giro dal leader e gradino più basso del podio per Stefano Bizzarri ( X-ray / Nova / Pmt ) con 37 giri. Fuori dal podio Romina Montecucco con 33 giri, segue il poleman Alessandro Lentini con 31 giri, Alessandro Zatti con 24 giri e Giulio Angeloni con 20 giri.
Il giro veloce in gara è stato fatto segnare da Stefano Bizzarri in 18s99.


JUNIOR

Dato l'alto numero di concorrenti dopo le qualifiche si è passato alle semifinali, con nessun finalista diretto.
Dopo le 3 manche troviamo in prima posizione Davide Marsili con 17 giri, che con una guida pulita si aggiudica la pole. Lo seguono Tommaso Vescovi, Giorgio Lockmer, Alessandro Porazzini e Ignazio Bilo a 15 giri, poi tutti gli altri.
In semifinale B passano in finale Bonifazi Riccardo che chiude in testa con 28 giri, seguono Fabrizio Gareggia e Alessandro Tiradossi con 27 giri, poi Claudio Lari e Davide Cruccolini con 26 giri. Escono dalla semifinale Nicola Motti, Roberto Mandosi, Riccardo Artemi e Moreno Favaroni.

In semifinale A vince Davide Marsili con 31 giri, seguono Alessandro Porazzini, Giorgio Lockmer e Tommaso Vescovi con 30 giri e Lorenzo Vescovi con 27 giri. Questi gli altri 5 junior che entrano in finale. Restano fuori Ivan Sergi, Ignazio Bilo, Gianluca Balestra e Luciano Favetta.

Parte la finale di 30 minuti molto spettacolare, con Marsili che dalla pole position conduce con un giro di vantaggio su Vescovi Tommaso, fino a che al 43° giro in seguito ad un contatto con un concorrente non perde il pacco pile. Fermo ai box per un minuto e 12 secondi riparte e prova a riacciuffare la prima posizione, ma anche a causa della frizione che inizia a cedere inesorabilmente si deve accontentare della seconda piazza. Complimenti quindi a Tommaso Vescovi ( Mantua / Nova / Pmt ) che si aggiudica la vittoria con 93 giri e a Davide (Mantua / Ops / Pmt )che chiude in seconda posizione con 90 giri. Il terzo gradino del podio invece viene strappato da Alessandro Porazzini ( Thunder Tiger / Ops / Pmt ) con 86 giri, che alla prima uscita con la S3 nuova riesce a fare bella figura.
Seguono fuori dal podio Giorgio Lockmer con 83 giri, Fabrizio Gareggia con 80 giri, Claudio Lari con 76 giri. Poi Davide Cruccolini con 73 giri, Alessandro Tiradossi 67, Riccardo Bonifazi con 28 giri e a chiudere Lorenzo Vescovi con 10 giri.
Il giro veloce in gara è stato fatto segnare da Giorgio Lockmer in 16s98.

SENIOR

Alto livello per quanto riguarda i senior. Dopo le qualifiche la pole la strappa Leonardo Trivellini con 18 giri, segue Lorenzo Felici con 17 giri, poi Fabio Persico e Massimo Lavieri con 16 giri, Simone Corti e Gianni Di Giovennale con 15 giri. Seguono D' Angelo Attilio, Paolo Rossetti e Raffaele Fusco con 14 giri.

Partenza della finale da 30 minuti. Alla prima curva esce in testa Trivellini con Felici, Persico e D' Angelo alle spalle. Leonardo sbaglia una curva e Felici passa in testa. Primi 11 minuti con i primi 4 tutti a pari giri e con distacchi minimi, con guide pulitissime da parte di tutti senza errori né tantomeno sbavature, finchè a 11 minuti e 42 secondi si ferma la gara di uno dei protagonisti, Attilio D' angelo, che rompe il suo BBF posteriore a 45° , entrato in crisi a causa della pista. A 15 minuti con i primi 3 a pari giri, con Felici ancora in testa e la lotta tra Trivellini e Persico vicinissimi, quest' ultimo rompe la spina del differenziale posteriore autobloccante e si ferma. La sfida per la vittoria dura altri 5 minuti con Felici e Trivellini sempre a pari giri, con Leonardo che passa in testa per alcuni secondi per il rifornimento di Lorenzo. Poi, si ritira anche Leonardo, rotta la squadretta del servo dello sterzo. Da li in poi, con la prima posizione già  ipotecata da Felici che con 7 giri di vantaggio amministra fino alla fine, la sfida si sposta negli altri gradini del podio. In particolare per il gradino più basso, dove Simone Corti alle prese con una macchina un po' troppo nervosa nel retrotreno chissà  per quale motivo, fatica a tenerla in pista. Ma alla fine riesce a tenersi il podio con rabbia.
Riassumendo alla fine della mezz' ora di gara vince Lorenzo Felici ( Mantua / Ops by Tarragoni / Pmt) con 96 giri, segue Massimo Lavieri ( X-Ray / Nova / Pmt ) con 89 giri, che alla sua prima uscita in gara con la zingara  e con una guida pulita e veloce centra la seconda piazza. Gradino più basso del podio per Simone Corti ( Mugen / Rex / Pmt). In quarta posizione Gianni Di Giovennale con 80 giri, poi Paolo Rossetti ( grandissimo, campione di simpatia) con 69 giri, Leonardo Trivellini 64, Fabio Persico 45, Attilio D' Angelo 37, Raffaele Fusco 12 giri.

Da notare il grande equilibrio nei giri veloci: il best lap è strappato da Trivellini in 16s30, Felici fa segnare 16s40, Lavieri 16s53, Persico 16s77, D' Angelo 16s88.

PREMIAZIONI

Stupende come al solito le premiazioni quando si tratta del Rally di Deruta, per i primi 3 di ogni categoria vasi e piatti pitturati a mano con i disegni classici e famosi di Deruta e personalizzati con il piazzamento nell'evento. Giusto per darvi un idea, ma tanto lo vedrete nelle foto, il vaso per il primo senior era alto mezzo metro .
Per tutti i partecipanti invece dei gadget sempre in ceramica..

CONSIDERAZIONI E RINGRAZIAMENTI
Sta diventando un monologo, le macchine che vanno qui da noi sono sempre 2: Mantua ed X-Ray. Quest' oggi la macchina della casa mantovana ha fatto più bella figura, centrando il primo posto in Senior ed il primo e il secondo posto in Junior, con 6 macchine in gara.
Tra le novità  si è vista la modifica all'ackermann di Felici che probabilmente lo ha aiutato a centrare la vittoria.
Per quanto riguarda la X-Ray invece la seconda piazza in Senior alla prima uscita per Massimo Lavieri non è per niente male.
Inoltre gli altri due piloti Trivellini e Persico, andavano forte e si giocavano la vittoria. Poi la rottura di Trivellini che comunque non è legata alla macchina.
Un appunto doveroso per la Thunder Tiger S3 di Porazzini, montata 3 giorni prima della gara e messa a punto con l'aiuto di Felici e Corti non andava per niente male vedremo nelle prossime gare come si evolverà .
Grandissimo anche Davide Marsili, che con la sua Mantua cresce di gara in gara .e anche Claudio, il suo meccanico nonché papà .
Da notare che il podio Senior è tutto composto da piloti del Brama Racing Team e dalla miscela Overfuel. Anche per la Junior seconda e terza piazza per piloti del Team Brama.
Anche il cronometraggio, la direzione gara e il cronometraggio sono stati esemplari, nemmeno l'ombra di un problema con Stefano Cecchini e Matteo Castagna.
Ringraziamo ancora la Polisportiva la Torre, la ProLoco, la Central Service, il bar Asso di Coppe , le Sambuco Ceramiche e le Peccetti Maioliche che ci hanno permesso di riproporre questo evento.
Vi aspettiamo alla prossima, naturalmente organizzata dal Brama Racing Team.

Lorenzo Felici

Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.