RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Martedì, 23 Luglio 2019
- - - - - -
A+ R A-

5a edizione 4ORE PMT a Squadre Rally Game

  • 04 Giu 2007
La 4 Ore PMT a Squadre si conferma una Classica alla quale è difficile rinunciare sia per coloro che almeno una volta hanno avuto l' opportunità  di parteciparvi sia per quelli che vogliono affrontare una gara così particolare per la prima volta. Giunta alla 5 edizione, quest' anno ha visto la partecipazione di 13 Squadre provenienti dal centro sud Italia che si sono date battaglia sul bellissimo impianto permanente del CTF Club di Nettuno. Tra le Squadre presenti ben 5 erano composte di soli Piloti Junior....

La giornata di gara
Come da programma, la pista, addobbata con striscioni e bandiere PMT, è stata aperta già  dal mattino per consentire a tutti di provare assetti, motori, gomme e strategie di gara , ma anche prendere confidenza con questo tracciato che nei suoi 270 metri di sviluppo presenta curve particolarmente impegnative come la famosa palla , un curvane da 360° da affrontare in progressione.
Alle ore 14:00 inizio delle operazioni di Punzonatura modelli e consegna delle 4 coppie di Gomme che la PMT ha messo a disposizione gratuitamente per ciascuna squadra.

l'ora di Qualifica
Alle 16:30, dopo un breve breefing Pilot, inizio dell'ora di qualifica nella quale ciascuna Squadra ha avuto la possibilità  di effettuare il suo giro più veloce in assoluto per la conquista della migliore posizione in griglia di partenza per la 4 Ore.
Miglior giro assoluto in qualifica risultava alla fine quello registrato da Roberto Catanzani dei Supratin che al suo 21° passaggio bloccava il cronometro su 21,954 conquistando così la Pole.

La gara
Al termine dell'Ora di qualifica, breve pausa per la revisione e la messa a punto dei modelli e in un crescendo di emozione palpabile tra i box e adrenalina a mille, finalmente viene aperta la Pista per i 5 minuti al Via della 5 edizione della 4 Ore PMT a Squadre.
3 minuti al Via, .1 minuto al Via, 30 secondi Allineamento .Signori in griglia meno 5 4 3, giù i modelli GO!!!!
Motori a pieni giri e fumi degli scarichi che annebbiano l'aria e bruciano gli occhi. E' partita la 5 edizione della 4 Ore PMT.
Per nulla intimoriti dalle 4 Ore di gara che li attendono, tutti i Piloti partono a razzo,neanche si trattasse di una qualifica da 5 minuti e nonostante tutti i buoni propositi di prendere la gara con la dovuta filosofia spalancano il gas senza pietà  per il povero motorello che dovrà  resistere fino alla fine.
Ma si sa il succo di questo gioco è l'adrenalina e qualunque Via ne produce in quantità  industriale.
Già  dalle prime fasi di gara si evidenziano i valori in campo e le strategie di gara adottate. Tutte le squadre partono col loro Pilota di punta nel tentativo di allungare fin dalle prime battute per poi andare di conserva, ma proprio le strategie identichehanno costretto tutti i best driver a forzare ancor di più l'andatura ed a questo punto è diventato determinante, per fare la differenza, il tempo di guida di ciascun top driver.
Altro elemento risultato importante nella strategia di gara è stato la precisione nella guida anche a discapito di qualche decimo sul giro, pennellare le curve senza spizzare i cordoli, evitare qualunque contatto con altri modelli, individuare immediatamente i modelli più lenti per poterli sorpassare agevolmente e senza riportare danni in contatti inutili. Questo ha permesso al tenace Pasquale D' angelo del Pako Racing Team, di alternarsi al comando nella prima fase di gara con Adriano Tarragoni del Need For Speed Team, mantenendo il comando poi fino a circa metà  gara quando a causa della rottura di un ammortizzatore era costretto a rientrare ai box per la necessaria riparazione. I due però, D' Angelo e Tarragoni entrambi piloti Expert, non avevano fatto bene i loro calcoli, perché un irriverente e per nulla intimorito Alessio Mancini (Junior) del Team Vaghem Furt, con una guida impeccabile, veloce e precisa, rovinava loro la festa, rosicchiando dapprima l'esiguo svantaggio e prendendo poi il comando grazie anche a qualche loro difficoltà  meccanica. Nel duello tentava di inserirsi anche Attilio D' Angelo del DMC Team, risalito fino alla 3 posizione dopo una partenza ritardata a cause di noie meccaniche.
A metà  gara troviamo la Pako Racing in testa seguita dal Vaghen Furt Team ed in terza posizione la DMC Racing Team.
Mentre per le Squadre composte di Soli Piloti Junior era assolto automaticamente l'obbligo dei 30 minuti di guida consecutivi, le altre dovevano ancora provvedere e mandare sul palco per il turno di guida obbligatorio il loro Pilota Junior e questo ha complicato ancora di più la situazione per le Squadre che dovevamo recuperare.
Al cambio Pilota, per la squadra Vaghem Furt prendeva la guida un altro ragazzino terribile, Piersante Dante anche lui pilota ufficialmente Junior ma decisamente all'altezza della situazione con Piloti Titolati.
Con una calma celestiale, l'espressione seria ma serena, propria forse dei ragazzi della sua età , il giovane Dante non solo manteneva il vantaggio della Squadra ma si permetteva anche di incrementarlo portandolo ad oltre dieci giri sui secondi. Vantaggio mantenuto anche dal terzo Pilota del Vaghem Furt, Mencarelli Simone Junior anche lui, che al pari dei suoi colleghi non sembrava per nulla intimorito dalla presenza dei Piloti pluridecorati.
Nelle retrovie varie noie meccaniche costringevano ai box alternativamente tutte le squadre che grazie al pronto intervento dei propri meccanici venivano velocemente messe in condizione di scendere di nuovo in pista.
Anche la Supratin Racing Team di Roberto Catanzani e Marco Di Palma veniva costretta ai box da ripetute e gravi noie meccaniche che facevano perdere alla Squadra preziosissime posizioni e costringevano poi i Piloti, nella fase finale, ad un recupero forsennato.
Noie meccaniche e qualche leggerezza nell'assistenza tecnica ai box (da loro stessi dichiarata) per la DMC Racing Team che dopo aver alternato alla guida i bravissimi Attilio D' angelo, Campanelli Stefano e Giorgio Melotto ha dovuto cedere la quarta posizione alla rimonta del Supratin Team. Ottima la prova del Vescovi Racing Team. Totalmente a carattere familiare, con i due figli Piloti ed un papà  Meccanico, questa squadra ha sicuramente ben figurato rimanendo sempre in Pista e mantenendo costantemente la metà  classifica.
Alla loro seconda partecipazione alla 4 Ore buona anche la prestazione della Montesilvano Corse, in campo con Cristiano Assogna, Antonio Schiavoni e Francesco Giagnorio, che dopo una partenza incerta riusciva alla terza ora di gara a conquistare la settima posizione e mantenerla fino al termine.
I Pochi ma buoni Racing Team, squadra dell'ultimo minuto perché inventata la sera prima, nonostante la sua estemporaneità  è riuscita comunque a conquistare una degna ottava posizione rimontando faticosamente dalle retrovie
I PC Model By Axe alla prima uscita in una gara così impegnativa hanno affrontato col sorriso la necessaria serenità  questa gara coordinati dal loro team leader e sponsor e concludendo con una onorevole nona posizione dopo aver dovuto risolvere diverse noie tecniche.
In decima Posizione la Picaciù Racing Team. Partita con oltre 10 minuti di ritardo per problemi tecnici non è riuscita rimontare oltre la decima posizione nonostante la bravura e le potenzialità  dei suoi piloti .
Undicesima posizione per Il Conte Racing Team che per ripetute noie meccaniche era costretta al ritiro prima del termine nonostante l'impegno dei Piloti frosinati.
Soltanto 2ore e 47 minuti invece è durata la gara del Baronetto Racing Team dei fratelli Centra, che ha chiuso in dodicesima posizione mentre per gli Svitavvita una gara all'insegna della goliardia, senza importanza alcuna per il risultato.
Per gli amanti delle statistiche , dei numeri e delle analisi post gara Vi rimando al Cronologico allegato.
Al termine delle estenuanti 4 ore, trascorsi i 15 minuti per la convalida dei risultati, sul prato al centro del tracciato si è proceduto con la premiazione che ha visto, tra applausi e sorrisi, sfilare per la foto ricordo tutte le Squadre per la consegna di un simpatico ricord, le magnifiche coppe ed un bellissimo borsone per le prime tre classificate.
La prevista premiazione della miglior Squadra Junior andava di diritto ai Vaghem Furt ma in considerazione della loro Vittoria assoluta e su loro espressa rinuncia è stata assegnata ai ragazzi del Vescovi Rcing Team ( sesti assoluti e secondi migliori Junior)
Come ogni anno la PMT ha voluto premiare anche la miglior Glossary Link Carrozzeria, il premio è andato alla carrozzeria della Supratin egregiamente realizzata da Alessandro Del Ciancio.
Un altro riconoscimento particolare, la targa Fair Play, è andato a Giancarlo Ciaravolo, un veterano del modellismo laziale, sempre presente a tutte le gare, che pur di esserci anche quest' anno ha inventato una squadra al volo.

I materiali utilizzati
Vaghem Furt Racing Team X-Ray Xb8
Pako Racing Team Mantua OPS
Need for Speed Racing Team Mantua OPS
Supratin Racing Team MZ2 Boss
DMC Racing Team Blade N.D.
Vescovi Racing Team Mantua Novarossi
Montesilvano Corse Mantua Novarossi
Pochi ma Buoni Racing Team X-Ray Mega
PC Model by Axe MZ1 Axe
Picaciù Racing Team BMT Mega
Il Conte Racing Team MZ1 Novarossi
Baronetto Racing Team MZ1 N.D.
Svitavvita Racing Team Mantua Rossi

Nota tecnica
Al termine della gara, facendo i dovuti calcoli, risulta che la Pako Racing Team ha adoperato per l'intera gara un solo treno di gomme PMT (dato certo), percorrendo ben 143 KM . Non male vero?
Ringraziamenti
Un ringraziamento a tutti coloro che hanno voluto partecipare, al CTF Club che ha ospitato l'evento e naturalmente alla PMT che ancora una volta ha voluto realizzare questa manifestazione. Un doveroso e personale ringraziamento (consentitemelo) ai miei diretti collaboratori: Piera, Carlo ed Andrea, senza l'aiuto dei quali non mi sarebbe possibile organizzare e gestire gare così impegnative.
Nel miglior spirito sportivo e di amicizia si è conclusa così anche questa 5 edizione della 4 Ore PMT a Squadre.
Nella speranza di potervi vedere ancora più numerosi Vi rimandiamo alla prossima edizione.

Bandiere a scacchi
Giorgio Montemagno



¢ Scarica quì i Cronologici della gara


Premi e Podio

Le Targhe in premio

Foto di gruppo

Il Podio

Il Premio Fair Play

Del Ciancio

Carrozzerie

La miglior Carrozzeria

Il Conte Racing Team

PC Model

Il team Vaghem Furt

Il Picaciù Racing Team

Need for Speed

I pochi ma buoni

Il Supratin Racing Team

Montesilvano Corse

Vescovi Racing Team

Lo Svitavvita Racing Team

Lo Zio Pako Racing Team

Il DM Racing Team

Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.