RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Domenica, 17 Febbraio 2019
- - - - - -
A+ R A-

Montemagno e il Clapton al Real Rally

  • 02 Ago 2008

Abbiamo ricevuto delle bellissime immagini dello Spiedino Party, scattate dall'instancabile Giorgio Montemagno e il resoconto del weekend appena trascorso, scritto da Clapton....

Dopo tanti anni finalmente sono andato al Real Rally, vi dico la verità  non era mia intenzione, un po' per la distanza chilometrica non indifferente ed un po' il caldo eccessivo che sapevo picchiare forte da quelle parti e che ultimamente patisco in modo particolare, ma poi vuoi l' insistenza dei zio Pako, vuoi la richiesta del mio Direttore di True Model Roberto Fuzzi di fargli compagnia nel lungo viaggio e vuoi per l' attrazione dello Spiedino Party, mi son lasciato convincere e così son partito.
Arriviamo Venerdì pomeriggio intorno alle 17, diciamo che io e il Fuzzi ce la siamo presa comoda partendo da Genova intorno alle ore 10 con tappa mangereccia e viaggiando tranquilli tranquilli blaterando di modellismo e musica per 6 ore, in pista c' è già  tantissima gente, chi fornito di semplice gazebo e chi munito di Camper per passare sul posto tutte e 3 le giornate e pure le notti.
Si nota immediatamente il Team Special Parts by Bianchi in quanto numerosissimo, seguito ovviamente dal loro capo carismatico, nonchè Delegato Uisp Maurizio Bianchi. Inutile rimarcare ogni volta sia presente quanto fa per i propri piloti , instancabile !!!
Numeroso anche il gruppo Team Deltaplastik con la nuove Glossary Link carrozzeria da Rally Game denominata M6 Ultima Sport.
Altri Team al completo dal Bp Racing con Piero Bovio al comando, alla New Blade con Gianluca D' Orazio, il Team Roga con Alessandro Romano presente in pista a dare una mano ai propri clienti, il Team Mantua Model un po' troppo sparpagliato per la pista, il Team Zio Pako , il Team Drakekorse arrivato nientemeno che dalla Sardegna. Mi perdonino chi ho dimenticato.
Il tracciato, delimitato da grosse gomene fissate a terra con chiodi è corto e tortuoso, troppo corto, i missili girano in 14/15 secondi, le gomene e i chiodi che le fissano non lasciano scampo a chi commette l' errore e rimanere attaccato ad una corda in attesa del recupero, che ha più di una difficoltà  nell' attraversare la pista, vuol dire perdere a volte quasi un giro !

Dopo le prove libere tutti a far la doccia e via per lo Spiedino Party !
Lo Spiedino Party da Zio Pako & Friends è una serata dove bisogna esserci, gli arrosticini, la sangria, gli amici e la buona musica la fanno da padrona e lì non si pensa più a Set-up o a mescole di gomme, quello che fino ad un ora prima in pista era un cruccio viene completamente dimenticato e riposto nell' agenda alla voce domani.
L'unico problema che si presenta alla grande festa dello Zio Pako e che possa essere ritenuto simile ai problemi della pista è quello della tenuta !!! Ma non è un problema di gomme !!!
Gli sforzi della famiglia D' Angelo penso siano stati ben ricompensati dalla serenità  che si leggeva sui volti di chi era presente fino a tarda sera, una serata davvero indimenticabile, grazie ancora Zio Pako !!!

Sabato mattina iniziano le danze dopo un breve Briefing del Direttore di gara Montemagno Giorgio si dà  il via alle fasi di qualifica.
Nei Cadetti Massari Paolo è l' unico a compiere 18 giri lo seguono Petrelli Simone e Cavazzini Andrea con 17 giri. Negli Junior la Pole và  a Faenza Abramo e compie ben 20 giri, ha decisamente un passo diverso rispetto agli altri che lo seguono, Vescovi Tommaso è secondo con 19 giri e Ghidoni Riccardo è terzo con 18. Bulla Daniele vincitore dell' anno passato nella categoria Junior fa capire che quest'anno, salvo imprevisti, è decisissimo a portarsi a casa il titolo Senior fermando il cronometro a 20 giri in 5,01 !!!! Lo seguono agguerritissimi sempre con 20 giri ma a 5 secondi Loris Luise e Melotto Giorgio a 7. Negli Expert è Di Remigio Daniele ad avere la meglio e a far ben 21 giri, seguito da Bianchi Mirko e da Cavallin Diego con 20.
Una volta concluse le batterie di qualifica si parte subito con i recuperi degli ottavi Junior e dei quarti Senior, i quarti Junior, anche per dar tempo ai meccanici di rivedere i modelli, verranno effettuati al mattino successivo. Domenica mattina dopo i quarti Junior si dà  il via alle semifinali Cadetti, Junior e Senior, da segnalare la sfortunata uscita nella categoria Junior di Ghidoni Riccardo per la perdita di una spinetta dal Glossary Link cardano, era secondo comodo, che sfiga !!!
La Finale Senior perde attraverso le semifinali piloti del calibro di Borsani per problematiche varie, Seregni per un problema di candela, (necessita recarsi in ginocchio al primo Santuario disponibile ! ) e Benedetti che ha raccattato tramite la Glossary Link campana aerata un pezzettino di corda che gli ha devastato la frizione !!!

Dopo la pausa pranzo e la sistemazione del tracciato si parte con la Finale Cadetti . Parte fortissimo Massari Paolo seguito da Ghidoni Luca con la mitica Pentium a cardani e dopo 2 minuti lo sorpassa pure e prende il comando, ci vogliono ben 13 minuti prima che Massari riesca a superarlo di nuovo, da lì in poi sino al 17° minuto le posizioni tra i due si alternano, ma dal 17° minuto, a causa anche di una rottura dell'ammortizzatore anteriore di Luca, Paolo prende il comando e si invola verso la vittoria distaccando l'avversario di 3 giri, bella gara lineare di Cavazzini Andrea parte 3° e mantiene la posizione sino al termine e salendo così sul podio !!! Bravo Andrea vai decisamente più forte di papà  !!!

Finale Junior scontata con la vittoria di Faenza Abramo che rifila ben 21 giri al secondo classificato !!!
Bella invece la lotta per il secondo e terzo posto tra Mignini Marco, Bruschi Marco e Grandi Mauro arrivati al traguardo distanziati di soli 15 secondi, se Bruschi e Grandi partiti con il numero 2 e 3 hanno fatto una gara regolare è invece da sottolineare la rimonta di Mignini partito con il numero 7 e retrocesso anche sino all' ottava posizione ma che non si è perso d' animo rimontando giro su giro. Sfortunato nel finale Grandi Mauro che in seconda posizione ad un minuto dalla fine resta fermo un minuto ai box cedendo così il podio a Mignini e a Bruschi.
Nella Finale Senior partono Bulla Catena ed Ammirati a cannone, Bulla tocca una corda e vola, e lascia momentaneamente la compagnia, quì a passare da primo a ultimo basta un attimo ! Ammirati prende il largo seguito da Catena e Luise e ovviamente da Bulla che rimonta. Anche Melotto partito più indietro tira come un forsennato, forse fà  qualche errorino di troppo anche a causa di una carrozzeria posizionata troppo bassa e che in staccata tocca sulle ruote anteriori, ma stà  risalendo . Al 5° minuto Bulla riprende Catena e Ammirati che inizia ad accusare qualche problema, Luise è terzo mentre Ammirati all' 8° minuto deve fermarsi ai box per problemi tecnici e così Melotto si porta in quarta posizione, adesso le posizioni sono Bulla, Luise, Catena e Melotto , ma le sorprese non finiscono qui. A 11 minuti di gara Luise arriva lungo alla staccata dal trasponder e demolisce nel vero senso della parola completamente l'avantreno, mai visto un differenziale a sfere aver tanta fretta di andarsene dal resto del mezzo, sparato via !!! Melotto adesso è terzo ma dà  qualche pianta di troppo ( da film il volo altezza palco ! ) e anche a causa degli eccessivi consumi del suo propulsore deve lottare con Cargnelutti per la terza posizione, Bulla viaggia in scioltezza, anche troppa, toccare una corda nella chicane sotto al palco è pericoloso ma lui continua a tirare come se fosse il primo giro, il Drake, meccanico personale di lusso cerca di mantenerlo tranquillo da sotto al palco e per fortuna Daniele lo ascolta. Melotto intanto è riuscito a scrollarsi di dosso Cargnelutti e inizia la rimonta verso Catena che avviene a 31 minuti di gara, un po' di scambi di posizione tra i due ma poi Melotto ha la meglio e mantiene la seconda posizione sino allo scadere dei 45 minuti . Vince Bulla Daniele con 177 giri seguito da Melotto Giorgio con 174 e da Catena Alberto con 173 , bravissimi tutti, finale stupenda !!!!
Adesso tocca agli Expert sfidarsi per altri 45 minuti, scatta come una molla Bianchi Mirko che prende il comando seguito da Tarragoni e da Virgilio , in rimonta Cavallin e Di Remigio . Problemi immediati per Tarragoni che resta fermo 6 minuti ai box , gara compromessa. Al 6° minuto di gara Bianchi deve arrendendersi agli attacchi di Cavallin e cede il primo posto, poco dopo si fa sotto anche Di Remigio ed anche lui passa e si porta così in seconda posizione, il trio di testa è ormai consolidato gli altri , Virgilio, D' Angelo Attilio e Bovio seguono ma a distanza. All' 11° minuto Di Remigio supera Cavallin che inizia ad alternare la posizione con Bianchi, Mirko sembra avere qualcosina in più, la chicane per lui sembra non esistere ! Invariate le posizioni dietro di Virgilio 4° e Attilio 5°. Intanto Bovio e Pasqualone devono ritirarsi per problemi vari. Virgilio al 25° sbaglia una staccata urtando una corda che delimita il tracciato, la macchina non và  più come prima e dopo 10 minuti deve arrendersi . Attilio passa così in 4° posizione seguito da Valeri Luca. La stanchezza ed il caldo si fanno sentire, anche Bianchi sbaglia e cozza violentemente contro una corda e sembra non andar più dritto rientra ai box e c' è da risistemare un cardano ant. fuoriuscito dal bicchierino. Per fortuna il vantaggio sul 4° è talmente elevato che seppur perda 2 minuti ai box rientra sempre in terza posizione. Ma purtroppo non è finita, altro urto altra sosta, quando esce dai box adesso è quarto ed è Attilio a portarsi in terza posizione ma tallonato da Valeri Luca. Il calvario di Bianchi sembra non avere fine probabilmente nell' urto il semiasse è rientrato all' interno dell' Glossary Link omocinetico e ad ogni curva da quel lato il semiasse esce nuovamente dal bicchierino, ennesima sosta prolungata per sistemare il cardano e regolarlo in maniera che non esca più, ma ormai la gara è compromessa. Di Remigio è sempre al comando seguito da Cavallin a 2 giri, la lotta è per il terzo posto tra Attilio D' Angelo e Valeri Luca. Attilio tiene botta sino al 40° ma poi deve cedere la terza posizione al diretto rivale. Finisce così al 45° abbiamo Di Remigio con 178 giri, Cavallin con 176 e Valeri Luca con 146.
Anche questa gran finale da cardiopalma ed applausi per tutti !!!

Spero nelle cronache da me riportate di non aver sbagliato nulla, ovviamente non ricordo chi si è fermato per una spenta o per l'urto di altro pilota, né a chi non è stata recuperata la macchina in tempo o chi invece è stato preso di mira da qualche pilota sportellatore spero non ve ne abbiate a male. Non son stati citati mezzi e motori che avrebbero interrotto il racconto, chi volesse più informazioni in tal senso può leggere l' elenco iscritti che riportiamo.
Non ho nemmeno riportato volutamente situazioni incresciose accadute in pista, proteste, squalifiche, retrocessioni e quant' altro, visto che se né già  ampiamente discusso sui Forum, mi sembrava inutile riportare di nuovo tutto qui. Premiazione stupenda di rito da parte di Pasqualone ed estrazione a sorte dei stupendi premi in palio.
I miei più vivi complimenti a tutti i piloti e i meccanici partecipanti, un bravo particolare ai coraggiosi Ghidoni Luca e Tomassetti Francesco che si son presentati con due modelli a cardano portandoli in Finale, Ghidoni addirittura a podio, non era facile, bravissimi !!!
Da parte mia posso dire che la volontà  che ho visto messa in campo da parte della UISP nella figura degli organizzatori e della commissione gara è stata immensa, sicuramente c' è da rivedere qualcosa, ma nel complesso la gara è proceduta nel migliore dei modi, gestire quasi 100 piloti divisi in 4 categorie non è semplice, forse manca un po' di esperienza in tal senso ma quella si farà  !

Oltre a Pasquale & Family i miei complimenti più sinceri per averci fatto divertire e per averci sopportato per 3 giorni a Giorgio, Piera ed Andrea. Instancabili !!!

Salavolti Mario alias Clapton


Links utili

¢ Scarica l'elenco iscritti e materiale in formato pdf

Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.