RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Martedì, 19 Febbraio 2019
- - - - - -
A+ R A-

STS D28M Monster Truck

  • 31 Ott 2005

Francesco Del Campo, ci illustra un motore per la categoria Monster Truck D28M Monster Truck della STS Italia



Salve a tutti, di seguito potrete vedere nei particolari il nuovo motore STS per monster, smontato da me dopo un rodaggio di ben 2 litri di una semplicità  a dir poco estrema. Rodaggio effettuato con miscela da me preparata con componenti jet' s e le seguenti percentuali: Nitrometano 16% - Olio di ricino 10%.
Eccovi alcune foto del motore visto dall'esterno.
Come potete vedere dalle foto spicca il grosso dissipatore, purtroppo privo di qualsiasi serigrafia. Da sottolineare l'estrema pulizia del carter e dei materiali, non ci sono sbavature, appare tutto liscio e di ottima fattura. Interessante il carter dalle normali dimensioni di un 3,5 almeno ad occhio. Piccolissimo problema che ho riscontrato durante il rodaggio è stata la rottura del tubo che tiene alzato lo strappino, come vedete sostituito da del normale tubo miscela. Bellissimo il carburatore dotato di viti per regolazione massimo e minimo oltre alla regolazione del minimo di battuta. Nota positiva: dopo quasi 5 minuti di funzionamento, essendo come San Tommaso, mettevo il dito sul carburatore e sulla testata per vedere la temperatura: con mia meraviglia il carburatore risultava freddo, proprio così mentre il dissipatore era toccabile tranquillamente con la mano, certo da non tenere per più di 2 secondi. Sembra un metodo casalingo, ma per chi ha un minimo di esperienza ottimo per avere un' idea dell'eventuale surriscaldamento.
Iniziamo con lo smontaggio, sono curiosissimo di vedere come l'ho ridotto dopo 2 litri di rodaggio.
Per prima cosa svitiamo le quattro viti a brugola (serve una chiave da 2 mm) che fissano il pull start. Ecco sulla destra il Glossary Link tappo come si presenta dopo avere tolto lo strappino, e sotto lo strappino con 2 comode viti che evitano la fuoriuscita della molla. Il tutto risulta molto ben costruito e soprattutto le finiture sono ottime.
Adesso svitiamo il tappo e, finalmente, vediamo, cosa si cela dentro questo motore.

Ecco il tappo, ed eccovi la famigerata ventola  che serve per facilitare lo scorrimento della miscela. La fattura della ventola è ottima, un bellissimo pezzo in alluminio. Nel tappo il classico unidirezionale, il tempo ci indicherà  la sua durata. Il tutto come potete vedere è pulitissimo, sembra mai usato, per adesso tutto bene.
Ed ecco finalmente l'interno. Si intravede la Glossary Link biella e l'albero motore. l'albero ha una semplice virgola, come sopra il tutto è molto pulito.
Smontato il dissipatore eccolo in foto. Nulla di particolare, in media con molti dissipatori di altre marche, da notare le generose dimensioni.
Ecco le foto del sottotesta, che ospita una candela del tipo normale ; il tutto non mostra tecniche di costruzione o particolarità  rilevanti. Nella foto di destra potete notare come ancora una volta tutto risulti perfettamente pulito.
Adesso togliamo la camicia ed il Glossary Link pistone e qui qualche sorpresa la trovo!!!!!!!!

Ecco la meraviglia!!!!!! La camicia mi fa quasi paura, sottilissima, guardate quanto poco materiale ci sia tra le 2 luci, io personalmente non ho mai visto nulla di simile. Il pistone è fantastico, sembra quello di una car vera, la fattura è ottima e come al solito, lo vedete dalle foto il tutto sembra praticamente nuovo.
Adesso una foto all'albero. Eccolo in tutta la sua semplicità , la fattura è ottima, nessuna sbavatura. Unica particolarità  la colorazione brunita dell'acciaio all'interno del canale centrale.
Ecco una visione dei cuscinetti all'interno del motore.


Le impressioni finali sono:
motore dimostratosi regolarissimo durante il rodaggio, è partito al 2° strappino e non si è più spento fin quando non l'ho fatto io.
A livello costruttivo, abbiamo un mix tra componenti assolutamente normali e componenti innovativi.
In conclusione l'impressione che ho avuto è quella di un motore dalla buona potenza, dall'ottima robustezza e dalla semplicità  di utilizzo eccezionale.

A cura di Francesco Del Campo.

Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.