RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Venerdì, 23 Agosto 2019
- - - - - -
A+ R A-

Costruiamo da soli una Piastra Radio!!!

  • 01 Mag 2007
Ho letto molte discussioni a riguardo e nella maggioranza dei casi il problema principale è che ci si limita semplicemente ad intagliare una lastra di Glossary Link carbonio acquistata.
Adesso vi illustrerò come invece produrla completamente da soli con un risultato pressochè perfetto ammesso che si utilizzino i materiali giusti e di buona qualità !

MATERIALE OCCORRENTE:
- tessuto in fibra di carbonio
- resina epossidica e relativo catalizzatore
- pellicola Mylar o equivalente (NO domopack)

ATTREZZI E UTENSILI NECESSARI
- forbici
- 1 pennello
- 1 vaschetta
- 2 vetri o specchi di piccole dimensioni
- diluente nitro
- bilancino di precisione
- vari spessori (rondelle)
- 1 scatolone
- 1 asciugacapelli
- 1 termometro digitale (non obbligatorio)
- 2 viti M3x15
- 2 dadi M3
- 1 punteruolo
- dremmel (o equivalente)
- dischetto da taglio per dremmel
- punta per forare da 3mm
- carta vetrata grana 80 e 280
- lima tonda piccola
- punta per svasare

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE
- guanti in lattice
- mascherina a carboni attivi
- occhiali protettivi

Bene, dalla lista sopra potete già  verificare se avete tutto (in genere sono attrezzi o materiali che un modellista dovrebbe avere in garage) e quindi passiamo all'azione:

DATI MATERIALI DA ME UTILIZZATI PER LA PROVA:
- Tessuto di carbonio 170gr/mq intreccio 1-1
- Resina epossidica E30GL

PARAMETRI GEOMETRICI DELLA PIASTRA
- spessore 2mm
- dimensioni utili 15x15cm circa

PARAMETRI AMBIENTALI
- temperatura ambiente 18°C
- umidità  25%

TEMPO DI REALIZZAZIONE TOTALE
2 ore circa (con calma)

PASSO 1
Prendiamo la nostra pezza di tessuto in carbonio e ne tagliamo 8 quadrati da 18x18cm circa (per ottenere uno spessore pari a 2mm con tessuto da 170gr/mq).


PASSO 2
prepariamoci tutti i materiali occorrenti ovvero: i quadrati di tessuto, la resina e il suo induritore, gli spessori (rondelle) da 2mm, 2 vetri o 2 specchi abbastanza spessi (8-10mm), il bilancino di precisione, una vaschetta per miscelare la resina, 1 pennello medio, un paio di guanti in lattice, un coltello a punta tonda per miscelare la resina, un barattolo contenente un pò di diluente nitro e alcuni stracci.


PASSO 3
secondo le prescrizioni della resina dosiamo resina e catalizzatore all'interno della vaschetta, quindi misceliamo accuratamente per 1 minuto circa, dopodichè il coltello può essere già  riposto nel barattolo con il diluente.
NB: preparare una quantità  di miscela pari alla metà  del peso del tessuto tagliato (tutti i pezzi tagliati) e avremo una quantità  abbondante per il nostro scopo!!!


PASSO 4
puliamo il nostro vetro e disponiamo i 4 spessori sugli angoli, io ho utilizzato delle rondelle con spessore 2,1mm ideali per il mio scopo. Dopodichè mettiamo il primo foglio di Mylar sul vetro. Quindi spalmiamo la superficie del Mylar con la resina (abbondiamo tranquillamente)


PASSO 5
adesso poniamo il primo quadrato di tessuto sul vetro e con il pennello facciamo assorbire bene la resina e aggiungiamo una piccola quantità  di resina dalla vaschetta ad ogni quadrato aggiunto.
NB: non passare al successivo finchè non si è assorbita perfettamente la resina su tutto il pezzo precedente.


PASSO 6
una volta ultimata la stratificazione si può posizionare il secondo vetro, interponendo prima il secondo pezzo di Mylar, pressandolo in modo che la resina in eccesso venga espulsa verso l'esterno, premete fin quando non vedete che tutti e 4 gli spessori sono a contatto con entrambi i vetri, solo così avrete la certezza che lo spessore sia costante e preciso, poi posizionate un peso sopra e lasciatelo per 2-3 minuti in modo che eventuali residui di resina abbiano il tempo di spostarsi verso l'esterno (la resina non è molto fluida e oppone una certa resistenza).


PASSO 7
adesso abbiamo 2 scelte possibili, una più veloce e una più lenta, quella veloce è quella che vi illustrerò mentre quella lenta consiste nel lasciare tutto come vi ho descritto nel punto 6 e riprendere a leggere dal punto 8.
prendete una scatola di medie dimensioni e sigillatela llungo i lati aperti, poi ricavate una finestra dal lato che starà  in alto (lasciandola attaccata da un lembo) e una finestra più piccola in basso per l'imbocco dell'asciugacapelli, quindi inserite lo "stampo" con la piastra all'interno, avviate il phon al minimo riscaldamento e minima velocità  (se ha la doppia regolazione), chiudete la finestra superiore e, se lo avete a disposizione, inserite un termometro nella scatola in modo da monitorare la temperatura (questo non è obbligatorio). lasciate il "forno" acceso per circa 20-25 minuti, quindi spegnete il phon, lasciate raffreddare lo stampo ed estretelo.


PASSO 8
adesso separiamo i vetri che non saranno incollati grazie al Mylar, quindi sfogliamo via il Mylar che non si attacca alla resina e avremo davanti a noi la nostra piastra vergine da cui partire a realizzare la pistra radio o qualsiasi altra cosa!


PASSO 9
prendiamo la piastra radio da replicare e cerchiamo di posizionarla in modo da avere meno scarto possibile e poter eventualmente farne una seconda in caso di problemi o rotture.


PASSO 10
ora con il dremmel e punta da 3mm pratichiamo 2 fori sulla piastra e vi fissiamo quella originale con 2 viti e dadi M3, quindi con un punteruolo tracciamo il contorno (anche se non strettamente necessario)


PASSO 11
montiamo ora il disco da taglio sul dremmel e separiamo la pistrina dal resto rimanendo circa 1mm lontani dal bordo effettivo in modo da rifinire bene con altri utensili


PASSO 12
ora sempre con il dremmel e una punta lamellare abrasiva rifiliamo bene i bordi fino a sfiorare la piastra in alluminio, quindi apriamo eventuali isole interne (es. alloggiamenti servi, ecc ecc) e pratichiamo i rimanenti fori sempre con dremmel e punta da 3mm


PASSO 13
svasiamo se necessario i fori , rifiniamo leggermente i bordi della pistra con tela abrasiva da 280 e montiamo la piastra sul nostro modello!!!
PIENA SODDISFAZIONE !!!!


ciao
arf33


Links utili
¢ www.arf33.com

Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.