RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Mercoledì, 23 Ottobre 2019
- - - - - -
A+ R A-

CAR 2000 F1 - 30 Anni fa

  • 08 Apr 2010

Siamo venuti in possesso di un kit di montaggio completo di questo modello della Mantua Model, progettato a 4 mani da Franco Poldi e Vittoriano Orazi e ve ne proponiamo le fasi di pulizia e montaggio. Sulla rivista Unoaotto del Novembre del 1980, compare a pagina 27 la prima fotografia del prototipo della CAR 2000 F1, il primo modello Italiano su sospensioni indipendenti. Il primo modello in assoluto, su sospensioni indipendenti, aveva invece debuttato pochi mesi prima a Montecarlo, grazie alla AMPS una azienda inglese che con la RAPIER ebbe risultati eccezionali. Poi la PB gareggiando agli Europei in Svezia e la Serpent verso la fine del 1980 confermarono la validità  di questa soluzione


La Car 2000 F1 presenta un Glossary Link telaio a cassonetto, con 2 longheroni in ergal da 2mm la cui linea segue con buona fedeltà  i dettami delle Formula Uno dell'epoca. Il castello motore in lega è applicato ai longheroni e sorregge anche i due cuscinetti del retrotreno garantendo l'allineamento degli ingranaggi. Il differenziale vede la cassa divisa in due parti, una che regge la corona e l'altra il disco del freno. Lavora su 4 cuscinetti senza bronzine e pesa 120g escluso il freno e la corona. Al retrotreno, i trapezi sono applicati direttamente ai longheroni e sono dotati di un ammortizzatore oleodinamico con molle di carico regolabile. I semiassi, su due cuscinetti, sono in acciaio e i cerchi sono fissati con un sistema di sgancio rapido, già  sperimentato sulla CAR 2000 a telaio rigido. La trasmissione è diretta a 90 gradi dal pignone alla corona del differenziale. Anche l'avantreno ha i trapezi ancorati ai longheroni e gli ammortizzatori sono montati all'interno del cassonetto. I barilotti, disassati dal fulcro di 6 mm, incorporano i cuscinetti evitando la necessità  di averli direttamente nel cerchio, come usava all'epoca. La tiranteria dello sterzo presenta i tiranti destri e sinistri per la regolazione della convergenza e lavorano su un salva servo in nylon. La struttura a cassonetto non richiede alcuna piastra radio, vi sono tre traversini in nylon su cui poggiano il serbatoio e i due servocomandi. Il paraurti è in nylon.
Fra qualche settimana, vi proporremo il completamento di questo modello, con motore, radio e scocca d'epoca. Restate sintonizzati su rcbazar.net

Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.