RCBazar utilizza i cookie. Chiudendo questo banner, cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.
Top Panel
Giovedì, 18 Aprile 2019
- - - - - -
A+ R A-

Fabio Boero e la sua MZ1

  • 24 Gen 2005
Potrebbe sembrare superfluo un altro, ennesimo servizio sulla creatura nata dalla mente di Salvatore Schepis con la collaborazione della Mugen Seiky. Abbiamo ormai letto su tutte le riviste del settore articoli sia sulle fasi di montaggio, che sulle prove in pista e allora vi chiederete che c' è di nuovo in questo articolo che già  non abbiamo letto altrove ?
Innanzitutto vi parlerò dell' Mz1 Revolution, seconda versione aggiornata e migliorata rispetto al primo modello uscito sul mercato, sulla quale si è lavorato sia per eliminare alcune pecche che solo l'utilizzo in gara sotto stress potevano mettere in evidenza che per migliorare alcuni particolari.
Poi vista la vicinanza e l' amicizia con il Campione Italiano Rally Game 2004 Fabio Boero e il suo fido meccanico il Verry , titolari del negozio di modellismo Top Racing di Genova, ho cercato di farmi svelare qualche piccolo segreto, che spero possa aiutare i possessori di questo modello a renderlo ancor più performante.
Passiamo quindi a vedere quali sono le modifiche apportate alla versione Revolution:
In primis si è ottimizzato la dentatura delle pulegge, eliminando così alcuni problemi di consumo un pò troppo precoce delle cinghie ed una maggior affidabilità  in caso di utilizzo del mezzo su piazzali non propriamente puliti, questa modifica ha migliorato notevolmente la scorrevolezza di tutta la trasmissione. Di serie adesso troviamo anche il rinforzo del banchino posteriore inferiore in ergal, altro particolare che aveva dato alcuni problemi d' affidabilità  in caso di urto. Una volta eliminate le normali pecche di giovent๠si è pensato anche a migliorare ciò che già  c' era di buono, alleggerendo la trasmissione, sostituendo gli assi delle pulegge d' acciaio vulgaris  con assi in Glossary Link titanio, e anche la piastra radio e i supporti ammortizzatori sostituendo l'ergal con il Glossary Link carbonio.
Direi che sui materiali non ci si è certo risparmiato!

Un ulteriore particolare ora di serie, ma fornito solo su espressa richiesta del cliente, è il differenziale posteriore a sfere regolabile, questa opzione  la reputo molto saggia in quanto questo particolare differenziale aumenta sì la trazione e le prestazioni, ma allo stesso modo aumenta la percentuale di errore durante la guida, inoltre lo sfere al posteriore può rendere molto performante il vostro mezzo, qualsiasi mezzo non solo l' Mz1, su alcune piste ed in talune condizioni, mentre può renderlo inguidabile in altre. Inoltre lo reputo non semplicissimo sia da regolare che da gestire, specialmente in mano a piloti o meccanici non propriamente Top level. Per cui meglio richiedere quello ad ingranaggi a denti dritti, leggermente meno performante magari, ma più regolare, è inutile, a mio modo di vedere, fare un giro record e tutti gli altri sotto tono a causa degli errori provocati dalla troppa spinta del retrotreno, magari solo perché è calata la temperatura in pista e la tenuta dell' asfalto non è più la stessa.

Passiamo adesso ai piccoli segreti svelati dall' amico Fabio per rendere ancor più performante e affidabile la vostra Mz1...
Innanzitutto il Boero nazionale ci consiglia di svasare leggermente con un bisturi la plastica della ghiera porta sfere dove va' a lavorare la molla a tazza in modo che l' Glossary Link accoppiamento sia migliore con la stessa.
Altra operazione di cutter o Dremel da compiere è sulla parte alta del Glossary Link salvaservo per evitare che la cinghia ant. possa andare a toccare la plastica stessa sfilacciandosi.
Nel caso che la cinghia ant. risulti troppo tirata  si può ovviare a questo problema, che potrebbe portare ben altri problemi, inserendo 2 rasamenti nelle 2 viti posteriori di tenuta tra il Glossary Link telaio e il supporto del trascinatore, alzandolo.
Particolare d' estrema importanza invece è la sostituzione dei pompanti originali con quelli di miglior fattura della Mugen MRX 1/8 On Road, montando quelli con un foro da 1,3 mm sugli ant. e quelli con due fori sempre da 1.3 mm. ai post. Ricordate inoltre che il recupero del Glossary Link Camber posteriore deve essere regolato in modo che spuntino dalla plastica 3 filetti solamente.


Troverete da scaricare la scheda tecnica del Set-up di base utilizzato da Fabio Boero, tenete presente che l' Glossary Link assetto dei piloti di tale calibro non sempre è gestibile da piloti meno esperti, per cui potete sicuramente utilizzare i consigli dati e montare oli e molle come da Set-up però cercate di adattare il modello alle vostre capacità  di guida, magari dando un grado in meno di Caster o mezzo in grado in più di convergenza al posteriore per rendere meno nervoso il vostro mezzo.

Questo è tutto ciò che sono riuscito a farmi svelare, mi auguro che possa esservi d' aiuto, ricordate però che non esiste pompante, rasamento o Set-up che possano sostituire i pollici del Campione Italiano Rally Game 2004.
Ultime notizie da Top Racing parlano di novità  in casa Schepis ma per ora Top Secret , appena riesco a sapere qualcosa vi informo , parola di Clapton !

Potete scaricare quì il Setup di Fabio Boero


Chi siamo

Ho fondato RCBazar.net nel Marzo 2003 e lo gestisco praticamente da solo. Mi trovo spesso nell'impossibilità  di aggiornarlo e per questo motivo ho deciso di aggiungere un modulo di collegamento con la pagina di FaceBook. Per informazioni scrivete a: info@rcbazar.com.